Biografia

autoritratto Vera Kulaj dopo studi approfonditi in campo artistico , con particolare attenzione all'arte antica ed al periodo fiammingo in particolare, studi affiancati alla frequentazione della facoltà di psicologia di Padova, si dedica al ritratto ed ai paesaggi.
La sua personale produzione, sempre nuova ed inaspettata ad ogni esposizione, affianca sapientemente l'astratto al figurativo. Nelle sue opere prepotente e virile si presenta la scelta del blu, amato in modo particolare in tutte le sue sfumature , coniugato preferbilmente e sapientemente con l'oro. Passiamo da enormi voli di farfalle a mari in burrasca, notturni ed astratti.
Vi è nell'artista il desiderio di celebrare un'intimo connubio tra bellezza e pensiero..... solo come fenomeno estetico l'esistenza del mondo è giustificata.Motivi ispiratori affondano le radici nelle tradizioni religiose dei popoli antichi, nella simbologia religiosa, nel pensiero antico , l'esoterismo , la semplice osservazione della vita. Ogni sua esposizione rappresenta infatti un tema , sempre racchiuso nel titolo.
Ultime mostre " Venezia e Bisanzio" "La luna dietro le nebbie" "Le nozze di luna piena" "Demoni gotici e fate newyorkesi " , tutte presentate a Venezia al Palazzo delle Prigioni. Ora l'artista sta lavorando alla rappresentazione di opere liriche , sempre nel pathos della tragedia .